;
Mates4Digital
Blog
L’importanza di ascoltare gli utenti per trasformarli in potenziali prospect
Blog
L’importanza di ascoltare gli utenti per trasformarli in potenziali prospect
Blog
Organic & Paid: quando la combinazione diventa sinergica
Blog
La creatività nella pubblicità: un atto di pura espressione
“FAMMI UNA DOMANDA” “SONDAGGIO” “INDICE DI GRADIMENTO” “A COSA STAI PENSANDO” sono questi i principali widget che i social di punta (Facebook e Instagram in primis) mettono a disposizione dei propri iscritti. Strumenti in grado di aumentare le interazioni e di creare delle vere e proprie discussione costruttive one to one (almeno per Instagram) per coloro che li utilizzano.

Ma soffermiamoci su Instagram: ogni giorno i brand pubblicano contenuti interattivi per aumentare la propria awareness, sfruttando la natura di questo social. Uno dei modi migliori per comunicare in maniera diretta con i propri fan è quello di utilizzare il formato delle Instagram Stories.
Per un brand il vantaggio di utilizzare le Instagram Stories è sia quello di avere uno spazio dove avere una visibilità istantanea, sia quello di poter comunicare direttamente (e senza che sia visibile a tutti) con il proprio pubblico per conoscerlo meglio e fidelizzarlo.

La conoscenza dei propri clienti rappresenta infatti un vantaggio competitivo per i brand perché migliora le decisioni strategiche sugli investimenti da fare.
Una buona strategia da adottare a questo fine è quella di sfruttare le feature che Instagram mette a disposizione, come il formato “FAMMI UNA DOMANDA che consente a chi guarda le Instagram Story di interagire con i contenuti in maniera del tutto confidenziale.
Questa modalità restituisce informazioni essenziali sui propri follower, come interessi e motivazioni, così da comprenderne e conoscerne le motivazioni d’acquisto o le eventuali necessità, offrendo al contempo contenuti di qualità.

In qualunque modo un brand decida di usarlo, il formato “FAMMI UNA DOMANDA” delle Instagram Stories rappresenta quindi un modo semplice per connettersi con i propri follower e per rendere più interattivi i contenuti.
Proprio da queste considerazioni Mates4Digital ha colto la potenzialità del formato mixandolo con il suo core, ovvero quello di coinvolgere le community iscritte alla piattaforma Rankit. In questo modo le community in target con gli obiettivi prefissati dal brand rivolgono agli utenti domande specifiche durante fasi di “Ascolto” (campagne Unbranded) per percepire il sentiment su prodotti e servizi oggetto delle campagne.
Questa modalità permette di estrapolare informazioni e di stimolare conversazioni per i propri clienti in merito a diversi temi, così da introdurre gli utenti nel funnel che porta dal bisogno alla soluzione.

Dopo la fase Unbranded, le stesse community realizzano contenuti brandizzati, al fine di fornire informazioni precise sui prodotti e sui brand, proponendo un successivo placement come soluzione alle diverse esigenze emerse durante la fase di sondaggio realizzata tramite il formato “domanda aperta”.
Grazie a questa tipologia di campagna i brand hanno modo non tanto di ragionare per cluster, ma di andare nel dettaglio, conoscendo più a fondo ogni singola esigenza del target che effettivamente può essere interessato ad un prodotto o servizio.

Tale conoscenza consente di realizzare comunicazioni ed iniziative di marketing mirate per intercettare gli utenti grazie a community in target e in maniera del tutto organica così da trasformare le persone intercettate in possibili prospect per poi veicolarli sulle properties del brand in maniera del tutto organica.