;
Mates4Digital
Blog
Tutto quello che devi sapere quando scegli un influencer per comunicare il tuo brand
Blog
Tutto quello che devi sapere quando scegli un influencer per comunicare il tuo brand
Blog
I pericoli in Rete e come evitarli
Blog
LinkedIn, come lo usano le aziende
di

UNA PERSONA INFLUENTE PARLERÀ DI TE AL SUO PUBBLICO: COSA DEVI SAPERE


Hai scelto di affidarti ad uno o più influencer che parleranno del tuo brand al loro pubblico. È una tecnica commerciale decisamente valida e in crescita costante, le persone sono online per diverse ore al giorno e far parlare di te a qualcuno, che ha già un pubblico in ascolto, può aumentare considerevolmente la tua riconoscibilità sul mercato e accelerare i tempi di diffusione del tuo brand.


Si chiama influencer marketing ed è considerata una tra le forme di comunicazione più diffuse del momento, diversa dalla User Generated Content, che si configura invece come atto “spontaneo” di persone comuni che scelgono di produrre contenuti riguardanti il tuo brand per raccomandarlo e/o recensirlo al loro pubblico, più ridotto perché limitato alla propria cerchia di conoscenti.


VANTAGGI E PERICOLI DELLE ATTIVITÀ DI INFLUENCER MARKETING


Il risultato di un’attività di influencer marketing si chiama “endorsement” ed è necessario che tu conosca il tema anche dal punto di vista legislativo, prima di scegliere di adottare questa tecnica per il tuo brand e/o prodotto. Dicevamo endorsement, attività di diffusione su blog, vlog e social network (come Facebook, Instagram, Twitter, Youtube, Snapchat, Tik Tok, Myspace) di foto, video e commenti da parte di bloggers e influencers, ovvero di personaggi di riferimento del mondo online, con un numero elevato di followers , che mostrano sostegno e approvazione per determinati brand, generando un effetto pubblicitario, ma senza palesare in modo chiaro e inequivocabile ai consumatori la finalità pubblicitaria della comunicazione. Come definito dall’ AGCOM,  autorità per le garanzie nella comunicazione.


“Senza palesare”, è il tema su cui l’autorità ha posto per molto tempo l’attenzione, delineando una deriva illecita che tale endorsement può provocare, ledendo prima di tutto la tutela del consumatore e successivamente la libera concorrenza di mercato.


E va detto che chiaramente quando l’endorsement è spontaneo e riconducibile alla libertà di espressione e alla libertà artistica nulla può essere addotto a illegittimità; il problema si pone quando tra “endorser influencer" e “endorser brand" è instaurato un rapporto di collaborazione che porta con se un’operazione pubblicitaria perché a forte rischio la spontaneità e veridicità dei contenuti distribuiti al pubblico.


Nel 2016 si raggiunge una conclusione chiara e definitiva, l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, lo IAP, emana “il regolamento Digital Chart”, ed esplicita le nuove linee guida: l’endorser deve inserire, in ogni formato pubblicitario che sceglie di portare al suo pubblico, gli hashtag e/o indicazioni di testo “pubblicità/advertising, promosso da, sponsorizzato da, in collaborazione con”, a seconda della tipologia di collaborazione con il brand.


Ti consigliamo di leggere integralmente il regolamento, puoi visualizzarlo cliccando qui: https://www.iap.it/codice-e-altre-fonti/regolamenti-autodisciplinari/regolamento-digital-chart/


E IN TERMINI CONTRATTUALI COME CI SI DEVE COMPORTARE? A CHI È RICHIESTA LA CHIAMATA A STABILIRE IL RISPETTO DI QUESTE LINEE GUIDA? 


L’onere di stabilire contrattualmente il rispetto delle linee guida è posto in capo al brand che sceglie di attivare una campagna di influencer marketing. Sarà sua premura stendere il contratto definendo la tipologia di servizio che sta richiedendo all’influencer, dettaglio dei contenuti che intende far distribuire, canali di condivisione, hashtag e tag ufficiali che saranno utilizzati dall’influencer per esplicitare l’attività pubblicitaria e/o promozionale.


Richiamare e intimare il rispetto delle linee guida indicate dallo IAP detterà automaticamente la responsabilità dell’influencer in caso di mancato adempimento e metterà al sicuro il tuo brand e la sua immagine sul mercato, fornendo all’influencer i migliori mezzi per fare correttamente e con le indicazioni giuste il proprio lavoro, nel rispetto assoluto del consumatore finale che continua a meritare messaggi promozionali chiari e trasparenti.